Cosa c’entrano proteine del latte e prosciutto crudo?

Come abbiamo già detto, i tempi stanno cambiando e i clienti hanno nuove esigenze che è giusto cercare di soddisfare.

L’allergia alle proteine del latte può portare a sintomi fastidiosi e anche pericolosi, per questo chi è allergico deve prestare molta attenzione a ciò che mangia.

Sulle confezioni di prosciutto crudo a volte viene riportata la dicitura senza proteine del latte un’informazione che viene data proprio a tutela del consumatore.

Le proteine del latte non vengono utilizzate in nessuna fase della produzione del prosciutto crudo, per cui il rischio non esisterebbe.

Tuttavia, nel mondo della salumeria stagionata (nella produzione ad esempio di bresaola, coppa, pancetta, salame, speck, ecc…), in alcuni casi possono essere utilizzate sia proteine del latte che lattosio, questo può portare a possibili contaminazioni cosiddette “crociate”; per questo motivo, chi produce i prosciutti crudi insieme a prodotti di salumeria stagionata può dire che il suo prosciutto crudo è milk free, solo se ha preso tutte le precauzioni necessarie.

Questo tipo di messaggio è quindi un ulteriore ed importante garanzia di tranquillità nei confronti degli allergici, un’informazione importante anche per i salumieri che potranno indirizzare così nel modo migliore i propri clienti nell’acquisto dei prodotti più adatti alle loro esigenze.